Sapete cos’è l’ITALIAN SOUNDING?

Significa falsificare un prodotto non italiano facendo credere al consumatore che lo sia. Insomma è uno dei tanti modi per alterare il mercato in generale
Dai dati di Federalimentare, l’impatto della contraffazione e dell’Italian Sounding, cioè l’imitazione di un prodotto, di una denominazione o di un marchio attraverso il richiamo alla sua presunta italianità che non trova fondamento nel prodotto stesso, è pari a 60 miliardi di euro, circa la metà del fatturato totale del prodotto dall’industria alimentare italiana (132 miliardi di euro) e praticamente il doppio rispetto ai 34,3 miliardi di export. Il fenomeno dell’Italian Sounding è cresciuto del +180% negli ultimi dieci anni. Contraffazione e Italian Sounding sono diffusi ovunque nel mondo, a cominciare dall’Europa, ma il picco è nel Nord America, dove il fenomeno ha un impatto per 27 miliardi di euro. In Usa, dove si registrano percentuali sconcertanti (sono imitazioni il 97% dei sughi per pasta, il 94% delle conserve sott’olio e sotto aceto, il 76% dei pomodori in scatola, il 15% dei formaggi), solo 1 prodotto alimentare su 8 di quelli venduti come Made in italy è realmente italiano. Ma non sono da sottovalutare anche le conseguenze nella UE, dove contraffazione e imitazioni registrano un giro d’affari pari a 22 miliardi di euro.
Tornando al mercato italiano attenzione! 
Alterare il mercato significa anche far credere al consumatore italiano che il pomodoro che sta acquistando è VERAMENTE di qualità; abbiamo infatti delle segnalazioni "dal campo" che quanto acquistato dalla "casalinga di Voghera" e pagato a un prezzo irrisorio viene fatto passare per "pomodoro di Pachino IGP di alta qualità".
Dobbiamo stare molto attenti a questi episodi e cercare di fare squadra sul territorio; anche e soprattutto per evitare situazioni spiacevoli.
Quindi come cooperativa impegniamoci in progetti in Italia e all'estero dove ulteriormente valorizzare il NOSTRO Made in Sicily! Ovviamente non da soli ma stimolando gli associati del Consorzio del Pomodoro IGP e anche chi del consorzio non fa parte, in progetti tali da divulgare la problematica e nel contempo invitare il consumatore a stare attento a cosa compra.

Lo staff Marketing